Intrastat: Guida completa

Che cosa sono i modelli Intrastat, quando devono essere presentati e quali sono i dati da dichiarare.

19 Marzo, 2022


Indice dei contenuti

  1. Cos'è l’Intrastat?
  2. Dichiarazioni Intrastat: Informazioni da riportare
  3. Quando è necessaria la registrazione ai fini Intrastat?
  4. Dichiarazione Intrastat Scadenza
  5. Come devono essere presentate le dichiarazioni Intrastat?
  6. Nomenclatura combinata Intrastat

Cos'è il modello Intrastat?

L’Intrastat è una dichiarazione statistica che deve essere presentata da alcune imprese che effettuano transazioni commerciali tra diversi Paesi dell’Unione Europea. Lo scopo di tali dichiarazioni è quello di misurare la circolazione delle merci – spedizioni e arrivi – all’interno dell’Unione Europea.

L'obbligo di presentazione degli elenchi Intrastat è stato introdotto nel 1993, a seguito dell’entrata in vigore del Trattato di Maastricht e dell'abolizione delle barriere doganali all'interno della Comunità Europea. Da quel momento le dichiarazioni Intrastat hanno sostituito le dichiarazioni doganali come fonte dei dati per le statistiche sui commerci all'interno dell'UE.

I requisiti Intrastat sono simili in tutti gli Stati membri dell'UE, anche se vi sono alcune differenze nel modo in cui ogni Stato membro ha dato attuazione alle regole generali.

Dichiarazioni Intrastat: Informazioni da riportare

Le dichiarazioni Intrastat riguardano generalmente dati statistici, tuttavia, in alcuni casi, è necessario includere anche dati fiscali. Sebbene le dichiarazioni Intrastat siano regolamentate dalla legislazione nazionale in materia di statistica, esiste uno stretto legame con il sistema dell'IVA relativo agli scambi intracomunitari e le cifre riportate sono spesso riconciliate per verificare l'esaustività e la qualità dei dati comunicati.

Le informazioni da riportare nelle dichiarazioni Intrastat dipendono dalle soglie previste da ciascun Paese, poiché è in funzione del raggiungimento di queste ultime che si determina l’obbligo di presentazione di una dichiarazione "dettagliata" o "semplificata".

L'art. 9 del regolamento (CE) n. 638/2004 definisce i dati che devono essere obbligatoriamente raccolti dalle autorità nazionali. Inoltre, al fine di assicurare una certa armonizzazione a livello di UE, la legge di riferimento contempla una serie di elementi facoltativi che gli Stati membri hanno la facoltà di richiedere. Tuttavia, l'elenco dei dati facoltativi non è esaustivo e nella pratica gli Stati membri possono richiedere l’inclusione di ulteriori elementi che possono essere utili a fini nazionali.

Qui di seguito una panoramica dei dati più comunemente richiesti:

  • Stato membro di partenza/destinazione
    Regione di partenza/destinazione
  • Termini di consegna
    Natura della transazione
  • Paese di origine
    Modalità di trasporto
  • Nomenclatura combinata
    Quantità (massa netta e unità supplementari)
  • Valore della fattura
    Valore statistico

Quando è necessaria la registrazione ai fini Intrastat?

Le dichiarazioni Intrastat devono essere presentate quando il valore totale delle merci spedite in altri Stati membri e/o acquistate da altri Stati membri è superiore alle soglie stabilite dallo Stato membro di provenienza (per il fornitore) o di destinazione (per il cliente).

Le dichiarazioni Intrastat devono essere presentate se: (a) il valore degli scambi commerciali con altri Stati membri nel corso dell'anno precedente supera le soglie applicabili, oppure (b) il valore cumulativo degli scambi commerciali con altri Stati membri dall'inizio dell'anno supera le soglie applicabili.

Ogni Stato membro fissa le proprie soglie nazionali, che possono essere differenti per arrivi e cessioni, al di sotto delle quali le imprese sono esentate dal fornire informazioni Intrastat.  Le soglie sono rivalutate su base annuale ed eventuali modifiche vengono normalmente annunciate dall’autorità competente verso la fine dell'anno precedente.

Dichiarazioni Intrastat: le Scadenze

Ogni Stato membro fissa il termine per la presentazione delle dichiarazioni Intrastat all'autorità nazionale competente. In generale, le scadenze Intrastat sono mensili e la data di termine può essere calcolata stabilendo un giorno preciso del mese (ad esempio il 25 del mese) o un certo numero di giorni lavorativi (ad esempio il decimo giorno lavorativo di ogni mese). Se la scadenza per la dichiarazione intrastat cade durante il fine settimana o in un giorno festivo, questa viene spesso spostata al giorno feriale successivo

 

Contatti

Contattateci ora per maggiori informazioni

Contattaci

Come si presenta il modello Intrastat?

La raccolta e l'elaborazione delle informazioni statistiche sul commercio intra-UE possono essere effettuate da una o più istituzioni nazionali. Tuttavia, l'autorità principale può differire dall'autorità che raccoglie le dichiarazioni Intrastat.

I modelli Intrastat devono essere presentati elettronicamente e solo in casi eccezionali è consentita la presentazione cartacea. Di norma le autorità nazionali mettono a disposizione gratuitamente un software per la generazione della dichiarazione elettronica (off-line) oppure consentono la comunicazione dei dati Intrastat tramite un'interfaccia web (on-line). Negli ultimi anni sono stati sviluppati numerosi strumenti per la presentazione delle dichiarazioni Intrastat e per la raccolta e l'elaborazione dei dati statistici (ad esempio il software IDEP/CN8 che aiuta nella compilazione delle dichiarazioni).

Che differenza c’è fra modello Intrastat e dichiarazione ESL?

Dichiarazioni Intrastat ed ESL (European Sales Listing), anche chiamate ECSL, sono entrambe finalizzate alla comunicazione delle operazioni Intracomunitarie. La differenza principale fra le due è che l’Intrastat ha finalità statistiche e richiede l’inclusione di un numero superiori di dati, mentre l’ESL ha finalità fiscali. In quasi tutti i Paesi dell’Unione Europea si tratta di due dichiarazioni separate e la presentazione di una non esclude l’obbligo di presentare l’altra. L’unico Paese UE a fare eccezione è l’Italia, dove la dichiarazione Intrastat assume sia finalità statistiche che fiscali e non è quindi stato introdotto nessun obbligo di presentazione di dichiarazione ESL.

In Italia, chi presenta i modelli Intrastat è tenuto a presentare anche l’Esterometro?

L’Esterometro è una comunicazione dei dati delle operazioni transfrontaliere per le quali non è stata emessa una fattura elettronica o per le quali non esiste una bolletta doganale. Di conseguenza, eventuali cessioni intracomunitarie per le quali non è stata emessa una fattura elettronica dovranno essere incluse sia in Intrastat che in Esterometro.

Nomenclatura combinata Intrastat

La nomenclatura combinata (commodity code) è un metodo di classificazione e identificazione delle merci oggetto di scambio internazionale tra gli Stati membri dell’Unione Europea.

Essa si basa su un sistema di codifica a otto cifre che classifica tutte le merci per soddisfare i requisiti sia della tariffa doganale comune che delle statistiche del commercio estero dell'UE. La NC è utilizzata anche a fini statistici per il commercio intra-UE.

La NC contiene la nomenclatura completa per la descrizione dei prodotti della dichiarazione Intrastat. Ogni anno la NC è soggetta a revisioni che ne garantiscono l'aggiornamento alla luce dei cambiamenti tecnologici o dei modelli degli scambi internazionali di merci.


Notizie IVA correlate

Utilizziamo i cookie per offrire una migliore esperienza online. Ulteriori informazioni

Llamar
Contacto